Progetto InPari

InPari è un progetto destinato alla fascia preadolescenziale reso possibile grazie al finanziamento della Compagnia di San Paolo.
OBIETTIVI:
Rilevazione dei bisogni nei ragazzi tra gli 11 e i 14 anni, comprendendo però anche gli adolescenti fino a 17 anni per avere una visione chiara delle loro necessità ed eventualmente, in un secondo momento, riuscire ad intervenire  su una fascia più ampia.
Accompagnamento della comunità e del mondo adulto ad una presa di coscienza dei reali bisogni dei ragazzi che possono essere anche molto diversi da quelli che ci si aspettava.
DESTINATARI:
ragazzi tra gli 11 e i 14 anni
genitori e adulti
AMBITI DI INTERVENTO:
territorio ( in strada, all’oratorio, il sabato sera…)
scuola
La prima fase prevede il mappaggio della città di Busca; due educatori professionali approfondiscono la conoscenza del territorio, osservando gli spostamenti dei ragazzi e le risorse a loro disposizione.
In collaborazione con la Consulta delle famiglie si cercherà, in un secondo momento, di indagare il mondo adulto per far emergere le necessità dei genitori accompagnandoli ad un incontro vero ed autentico con i loro figli.
La scuola è necessaria come luogo di vita quotidiana in cui creare i primi agganci e le prime relazioni con i ragazzi.
Da gennaio,poi, gli educatori incontreranno  i ragazzi nei luoghi da loro frequentati in sinergia con le realtà territoriali. L’obiettivo è creare delle relazioni per scoprire quali bisogni concreti hanno i preadolescenti e cercare insieme a loro delle risposte efficaci.
Nel progetto Inpari è anche coinvolta l’Università degli studi di Torino con il professor Alberto Parola, docente di pedagogia sperimentale che si occuperà di preparare gli strumenti necessari per la rilevazione dei bisogni e di raccogliere e rielaborare i dati per dare all’iniziativa un maggiore valore scientifico.
Infine, sono presenti un coordinatore ed un supervisore esperto in educativa di strada che si occupano di monitorare il percorso e di accompagnare, tramite incontri di consulenza, gli operatori nell’intervento sul territorio.
Il progetto è portato avanti dagli educatori professionali Annalisa Mondino e Pietro Rinaldi
Per ulteriori informazioni:
Sara Castello 3339385807